🐈 💙  I combattenti del Reggimento “Azov”, nonostante i continui bombardamenti e le battaglie di strada, ospitano nei bunker tutti cani e gatti trovati.

Ecco alcune storie su di loro da UAnimals.

Un cane di razza Corgi è stato chiamato Chapi-Fenya dai soldati.  L’animale era ferito ma è stato curato e guarito.

Un cane di altra razza, Rottweiler, è stata chiamata Anti-stress.  Questo nome è stato dato all’animale perché, nonostante il suo aspetto severo, si lasciava coccolare.

Anche se gli stessi “Azov” non avevano cibo a sufficienza, condividevano con gli animali, a volte dando l’ultimo cibo.