❕La madre di un soldato, che era alla “Azovstal” a Mariupol: “Non ero così spaventato come lo sono ora, quando non sai cosa succeda con loro.”

La madre di Ilya Samoilenko ha detto che quando suo figlio era all’acciaeria, era in costante contatto con lui.  Ma dopo che l’esercito ucraino ha lasciato “Azovstal”, lei non sa e non capisce dove si trovi.

Ilya Samoilenko è un ufficiale della direzione del quartier generale “Azov”.  Ha difeso Mariupol fin dai primi giorni di guerra.

 Inoltre, pochi giorni fa, la sorella del comandante della 36a Brigata Marina Separata, Serhiy Volynsky, ha chiesto al mondo di chiedere il ritorno degli eroi “di Azovstal” a casa:

“Ora la gente comincia a dimenticare l’impresa dei nostri difensori. Ci è stato chiesto di tacere, di non danneggiare in qualche modo, ma non dobbiamo pensare che la storia degli eroi di “Azovstal” sia già finita. Hanno bisogno di sostegno, devono essere riportati a casa.”