💡 La caccia alle spie russe è iniziata in Austria, riferisce il Washington Post

Dopo l’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, l’Europa ha iniziato a indagare sui legami dei politici e dei funzionari dell’intelligence con il Cremlino. In particolare, è stato arrestato un alto funzionario dell’intelligence austriaca, Egisto Ott.

“Per anni, i legami con Mosca hanno permeato il nostro sistema politico. Ora la dipendenza economica e politica dalla Russia è finalmente diventata visibile a tutti come una minaccia per la sicurezza”, ha detto il deputato dell’opposizione Stephanie Krisper.